L'Opera di Stato risplende di nuova luce

Il progetto culturale improntato alla promozione di una maggiore attenzione fa fermare i viennesi

Movimento culturale europeo per una maggiore attenzione nei rapporti con gli altri.

Un segno di maggiore attenzione è stato dato anche a Vienna il 27 gennaio 2015, nell'ambito del movimento avviato su iniziativa di SWISS. Il famoso artista Gerry Hofstetter, genio dell'illuminotecnica, ha messo ancora una volta alla prova le sue capacità trasformando la monumentale facciata della Wiener Staatsoper - il Teatro dell'Opera di Stato di Vienna - in un'affascinante opera d'arte. Come nel recente passato, le immagini degli sguardi dei dipendenti di SWISS sono state il motivo conduttore dell'installazione luminosa – con il proposito di incoraggiare le persone nel cuore della metropoli austriaca ad intrattenere una maggior cura nei rapporti reciproci.

Vienna, e in particolare il Teatro dell'opera di Stato, sono simboli dell'arte e della cultura, offrendo così lo scenario perfetto per dare un segno di maggiore attenzione. Non c'è quindi da meravigliarsi se per un momento è sembrato che il tempo si fermasse e nel bel mezzo del trambusto della metropoli i passanti hanno potuto seguire con stupore il gioco di luci che si offriva ai loro occhi. Uno spettacolo che si ripeterà anche per le installazioni luminose di Barcellona, Parigi e Milano, che seguiranno.

Vienna State Opera

SWISS ha celebrato l'avvio della campagna l'anno scorso a Londra. Il meridiano zero di Greenwich è stato la prima tappa della serie di installazioni luminose. In dicembre i riflettori si sono accesi in segno di maggiore attenzione ad Amburgo, puntati su una gigantesca facciata posta direttamente sul Binnenalster.